Distrubizione del Gas Naturale

In questo settore, il nostro Studio ha maturato negli anni una particolare esperienza

L’occasione è nata a seguito delle modifiche legislative apportate con il Decreto Legislativo 164/2000 (Letta).

Con questo intervento normativo e con le successive modifiche, i Comuni sono stati chiamati a riconsiderare i loro affidamenti in vista delle successive gare.

Con l’entrata in vigore del D.M. 226/2011 e ss.mm.ii, è stato necessario effettuare una approfondita analisi delle convenzioni e delle delibere di affidamento, al fine di valutare le scadenze effettive del loro servizio, nonché le opportunità e i termini di eventuali proroghe.

Con la determinazione degli Ambiti territoriali minimi (ATEM) si è resa quindi necessaria e imprescindibile per le future gare d’ambito, la valutazione degli impianti, da cui far emergere il Valore Industriale Residuo.

Come Studio Cavaggioni siamo in grado di rispondere a tutte le esigenze tecnico-economico, legali-amministrative e fiscali emerse nell’affrontare questi adempimenti, offrendo ulteriore assistenza agli Enti con la redazione di progetti preliminari e la supervisione dei lavori relativi alla gestione del servizio.

Stima del Valore Industriale Residuo

Analisi e studio di delibere e convenzioni, rilevazione degli impianti realizzati nell’ambito di interventi di lottizzazione sviluppati da privati con rilevazione degli allacciamenti d’utenza fino al contatore compreso. 

Stesura di una relazione di stima del valore industriale degli impianti come stabilito dalle convenzioni e, in subordine, della normativa vigente e gestione del contraddittorio con il concessionario per la definizione del valore di indennizzo degli impianti

Noi di Studio Cavaggioni affianchiamo la specifica struttura comunale addetta agli adempimenti previsti ai fini dell’espletamento della gara d’ambito, con l’organizzazione di convegni periodici destinati a tutti i Comuni dell’ambito.

Piano Programmatico di Sviluppo

Individuazione degli elementi programmatici di sviluppo del territorio, quali:

  • interventi finalizzati alla sicurezza degli impianti,
  • interventi di sviluppo e potenziamento delle reti,
  • interventi previsti dalla normativa così come vigente alla data di invio della presente offerta.

Stesura di un elaborato tecnico-descrittivo contenente gli elementi di cui sopra (nel periodo di durata dell’affidamento) e dello stato dell’impianto di distribuzione.

Ricognizione dei cespiti di proprietà del Comune

La proprietà delle reti e degli impianti di distribuzione del gas naturale nonché di parti di essi in capo all’Ente Comunale apre lo scenario a due diverse ipotesi:

  • il mantenimento in capo al Comune della proprietà delle reti e degli impianti o di parti di essi, con la possibilità di riscossione di un canone calcolato sulla base della remunerazione del capitale investito,
  • la cessione di tali impianti al nuovo gestore entrante per un valore pari almeno alla R.A.B. (Regulatory Asset Base) di competenza, così come definita dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (di seguito ARERA).

In tale contesto, risulta propedeutica e fondamentale l’attività di rideterminazione puntuale delle tariffe di distribuzione e misura del gas naturale nonché la rettifica, o integrazione, di valori precedentemente comunicati.

Vigilanza e ridefinizione del canone

Verifica di tutti gli adempimenti contrattuali posti a carico del Gestore, con riguardo alle attività di manutenzione ordinaria e straordinaria, compresa la corretta applicazione del canone annuo riconosciuto dal medesimo, attraverso l’analisi e lo studio della documentazione dal punto di vista amministrativo, legale, tecnico ed economico.

ATEM – Servizio di assistenza, supporto al RUP degli Enti capofila

Con l’avvio delle gare ATEM, il nostro Studio ha ampliato la propria offerta di servizi nell’ambito della distribuzione del gas naturale, proponendo ai comuni capofila di ciascun ambito, ovvero alle Stazioni Appaltanti, la necessaria assistenza per l’affidamento del servizio a seguito di gara.

In sintesi il supporto si sviluppa nella fase propedeutica alla gara, nella fase di gara operativa fornendo il supporto operativo al RUP della Stazione Appaltante, e, infine, al periodo successivo all’aggiudicazione cui seguono le attività relative alla consegna degli impianti da parte dei gestori uscenti al subentrante.

Scopri altri settori

Partenariato Pubblico privato

Contattaci per maggiori informazioni

I dati forniti verranno disciplinati nel rispetto del Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003. Inviando il modulo accetti che i dati inseriti siano utilizzati da Studio Cavaggioni per finalità commerciali.